La fine di una Relazione Sentimentale può essere veramente un’esperienza di vita molto dolorosa, specialmente se sei ancora innamorato del tuo ex. Lo scopo di questo articolo è quello di offrirti valide istruzioni che, se applicate, potrebbero creare le condizioni affinchè il tuo ex partner torni da te. Altresì è corretto premettere che non ti sto garantendo assolutamente niente: se tra di voi è tutto finito perché la vostra relazione non aveva più ragione di esistere, ovvero si è esaurita, è inutile insistere; d’altro canto se picchiavi a morte il tuo partner e ora ti aspetti di farlo tornare perché Fausto ti ha detto come fare…beh, sei fuori strada. Comprendi cosa ti sto dicendo?

Una relazione può finire perché si è semplicemente esaurita, una relazione può finire a causa di gravi comportamenti da parte di uno dei due membri della coppia, una relazione può finire perché è tempo di imparare a volare da soli; ma una relazione può finire anche per futili motivi o per piccole o grandi incomprensioni e può finire perché non hai ancora compreso che vivere insieme ad un’altra persona, con cui condividi tempo, spazio, emozioni, sentimenti, passioni, gioie e dolori richiede una forte motivazione a mettere in discussione le proprie certezze, le proprie abitudini, i propri vizi, difetti e quant’altro. Vivere insieme alla tua Lei, o al tuo Lui richiede motivazione a rinunciare a parte della propria privacy, e pensare di vivere con il tuo compagno comportandoti come se vivessi da solo, beh…poi non lamentarti se un brutto giorno senti sbattere la porta.

In virtù di quanto ho descritto in corsivo, è ragionevole affermare che in questi casi il tuo ex potrebbe ritornare da te, a patto di mostrare non pentimento, questo lascialo ai piagnoni, ma forte intenzione a sostituire credenze e comportamenti obsoleti con altri positivi e costruttivi, in grado di migliorare la qualità sia della tua vita sia quella della relazione stessa.

Come far tornare un ex | Svegliati!

La Chiave per portare a casa la vittoria è agire con criterio, con buon senso, con motivazione forte abbastanza da capire che se anche il tuo ex non tornasse, ora sei una persona nuova, in grado di attirare a se un partner a cui donare vero Amore e da cui ricevere vero Amore.

Per far breccia nuovamente nel suo cuore, devi comprendere che è necessario:

1) Imparare dai tuoi errori, non dai suoi e, peggio ancora, evitare di:

– inviare cataste di email, lettere, peluche, sms d’amore e altre cazzate di questo genere;
– inviare le cataste di cui sopra ma con lo scopo di far notare al tuo ex dove ha sbagliato!
– chiedere scusa al tuo ex, a te stesso, al mondo, come se fossi il peggior fallito dell’universo: non serve a nulla, credimi!
– chiamare al telefono il tuo ex, fargli squilli al cellulare, mandare sms in bianco, o chiamate anonime per poi attaccare appena lui/lei risponde.
– convincerlo a tornare da te.
– dirgli che “senza di te non vivo più” (bel fregnone, o bella frignona! E cosa se ne fa il tuo ex di un simile parassita?).

Questa su descritta è la prima fase: lui/lei ti ha lasciato? La prima cosa da fare è evitare di peggiorare le cose, quindi evita di fare ciò che trovi al punto 1.
Successivamente, dopo che sei riuscito a non fare gli errori di cui sopra per almeno 6-7 giorni, sei pronto alla fase 2, che consiste in:

2) Far pulizia nella tua mente

Il tuo partner ti ha lasciato e da questo momento lui/lei diventa il tuo ex, e l’unico pensiero che hai in testa è…come far tornare il mio ex? Se vuoi che il tuo ex trovi un terreno idoneo per poter tornare la cosa più utile che tu possa fare è dedicarti del tempo, così che tu possa consapevolizzare i motivi della rottura. Nota bene che ho detto consapevolizzare, non struggerti con espressioni del tipo: “è colpa mia, sono una merda…”. Consapevolizzare vuol dire immergerti nella tua solitudine, apprezzarla e darle il giusto valore che merita. La solitudine ti darà modo di comprendere dove puoi lavorare per migliorare te stesso, ti darà modo di capire se senza il tuo compagno ti senti solo, ansioso, abbandonato e, se questo è quello che dovessi sperimentare, avrai la possibilità di iniziare a trovare piacere della tua compagnia: dedicandoti ad una tua passione, al fare sport, al riprendere a scrivere il libro che avevi nel cassetto. Se non ti lascerai abbattere dallo sconforto ma sfrutterai la solitudine a tuo vantaggio, è garantito che in pochi giorni farai pace con una parte di te che nemmeno conoscevi, quella parte di te che infonde coraggio ed indipendenza di giudizio…qualità che ti serviranno nel preparare il terreno fertile che donerai alla Relazione Sentimentale che desideri nel tuo Cuore.

La seconda fase può impegnarti per giorni, settimane o anche per molti mesi e produrrà cambiamenti seri e duraturi solo se la tua intenzione di diventare una persona migliore è incisa sul granito e non scritta sulla sabbia. Tanto per farti un esempio: conosci persone che sono state lasciate e hanno trascorso anni a struggersi per il loro amor perduto che mai più tornerà? Cosa hanno in comune queste persone?

Cercano disperatamente di far tornare l’ex, leggono libri, si avvicinano alla Legge di Attrazione, si affidano anche a maghi, ciarlatani di ogni tipo e genere e quando si accorgono che nulla è cambiato se la prendono con tutti tranne che con se stessi (definirsi falliti non fa testo, perché per queste persone il loro fallimento è frutto di un disegno divino crudele, un po’ come dire “sono un fallito, me tapino, quanto lo sono, ma non dipende da me…ci sono nato!”). Inoltre, da queste persone non si sentirà mai una volta pronunciare una sola frase che implichi l’intenzione di migliorarsi, di imparare dagli errori; niente che includa i princìpi e le informazioni contenute nella fase 2.

Ritornando a noi, sei pronto ad applicare con saggezza la fase 2? Se la tua risposta è si, ti faccio i miei complimenti.

Successivamente, a mente fredda, sgombra da ogni vittimismo, sei pronto a mettere in atto la fase 3, che consiste in:

3) Dare più tempo e spazio al tuo partner

La terza fase viene spontanea: dopo aver applicato con successo la prima e la seconda fase ti sentirai più sicuro di te, più consapevole della tua energia, del tuo potere personale. Fai in modo da far sapere al tuo ex che senza di lui stai bene, invitalo ad uscire per una pizza, una passeggiatina innocente. Se sarai sincero ovvero, se il tuo distacco sarà il frutto della consapevolezza che tu vali anche senza un compagno, che tu riesci a vivere la tua vita con entusiasmo a prescindere se sei single o meno; e non un mero atteggiamento di disprezzo verso l’altro, che 99 su 100 viene sgamato in pochi minuti…allora il tuo ex, anche se non te lo dimostrerà, sarà colpito in positivo e inizierà a farsi domande: “e se non mi pensa più?”, “e se ormai mi ha già escluso dalla sua vita, e magari sta già uscendo con un altro?”, domande che sono il segno che gli manchi, sono il segno che in testa gli ballonzola la paura di perdere una persona che sta affrontando la fine di una relazione con onestà, coraggio e distacco; quindi una “persona che tanto male non sarebbe avere accanto…”

Dare più spazio e tempo al tuo ex vuol dire fargli capire che accetti la fine della vostra relazione, ma vuol dire anche fargli vedere che tu stai cambiando, stai migliorando, stai diventando una persona migliore e…a prescindere dal vostro rapporto.

Sicuramente conoscerai persone che affermano: “se torni cambierò, te lo giuro”. Ti garantisco che il modo migliore per mettere una lapide su una relazione sentimentale che sta finendo, o che è finita, ma che potrebbe iniziare di nuovo, è proprio far sapere al partner che cambi per lui…questo perché:

4) Migliorare te stesso, e la qualità della tua vita è un dono che devi concedere a te stesso, non al mondo!

La cosa bizzarra di chi dice “torna da me Amore mio, cambierò, te lo giuro…” è che…queste persone non cambieranno mai, perché cambiare solo per far tornare un ex non produce risultati apprezzabili, in virtù di quel principio che afferma “se cambi per Amore, non sai cosa sia l’Amore, ma sai fin troppo bene cosa sia la paura.”. Il cambiamento veritiero deve includere piacere, soddisfazione personale, entusiasmo, risultati apprezzabili e quantificabili. Cambiare per far tornare l’ex, oltre a non produrre cambiamento tende, paradossalmente, a far allontanare ancor di più da noi la persona desiderata, perché l’essere umano, razionalmente, cerca sempre un partner che lo faccia stare bene, che gli infonda sicurezza, che gli doni coraggio nel momento del bisogno. Un partner del tipo su descritto è un parassita che si nutre dell’amore di un’altra persona: “torna da me e cambierò”, vuol dire “torna da me perché senza di te non so dove cazzo prendere l’energia, non so a chi cazzo appoggiarmi, non mi sento desiderato e benvoluto…”

La quarta fase è intrinsecamente legata alla terza: se una relazione sentimentale finisce non abbatterti, ma studia i motivi che hanno portato alla fine della tua storia; non incolparti o incolpare il tuo ex perché le tue carenze possono trasformarsi in punti di forza, e le colpe del partner sono indicatori che riflettono esattamente ciò su cui tu devi lavorare per migliorare la tua vita e quella di coppia. Esercitati in attività costruttive, riconnettiti ad Amici e Familiari e affronta il presente a testa alta. Quando il tuo ex ti rincontrerà, non potrà fare a meno di notare che il tuo stato mentale, emozionale e fisico è cambiato…senza di lui; e quando questo accade la fiamma del desiderio potrà riaccendersi di nuovo.

5) Quando il tuo ex ti rincontrerà dovrà notare che…il tuo aspetto globale è eccellente!

Il modo migliore per costruire un mondo ricco di Pace, Gioia e Felicità non consiste nel combattere contro ciò che non sopportiamo, ma consiste nell’essere noi stessi l’esempio vivente di ciò che vorremmo per ogni Essere Umano. La quinta e ultima fase del nostro viaggio volto a far tornare l’ex fidanzato/a concerne proprio questo principio. Il tuo ex partner, quando ti incontrerà, dovrà notarti, dovrà notare che il tuo aspetto fisico, il tuo parlare, il tuo modo di esprimere emozioni è cambiato in meglio. Ovviamente non dovrai fare il pavone, altrimenti vanificherai ogni sforzo per riconquistare il tuo ex e avrai dimostrato di…non aver imparato nulla!

Migliorare il tuo aspetto globale è così illustrato:

– esercita il tuo corpo facendo un po’ di sport. E’ sufficiente avere un corpo tonico.
– tieni una postura eretta, cammina con il mento in alto e con passo deciso, ma senza esagerare.
– cura il tuo aspetto: indossando abiti confortevoli, dalle giuste misure e puliti; scegli una pettinatura che valorizzi il tuo viso ed il tuo corpo; usa la giusta quantità di profumi o deodoranti.

Se ti adopererai a mettere in atto le 5 fasi, che mi auguro siano state da me descritte in un linguaggio semplice e comprensibile, avrai fatto il possibile per creare quello che io definisco il terreno ideale per consentire al tuo ex di raggiungerti. Se, nonostante tutto, il tuo ex partner non dovesse tornare, non crucciarti perché ora sei una persona più matura, più consapevole e più saggia e ciò che attirerai sarà un nuovo partner…un partner che rispecchierà il tuo nuovo te stesso!

Al Tuo Futuro Radioso,
Fausto